DS: CONTRATTACCO DAL NORD, CINQUE SFIDE AL POLO-LEGA
DS: CONTRATTACCO DAL NORD, CINQUE SFIDE AL POLO-LEGA
VITALI, STATUTI REGIONALI VANNO SCRITTI INSIEME A OPPOSIZIONE

Milano, 22 giu. (Adnkronos) - Da Milano i Ds lanciano, per bocca del responsabile nazionale degli enti locali Walter Vitali, cinque sfide al Polo e alla Lega sul terreno del federalismo: un coordinamento dei Ds per il Nord e un manifesto che proporra', tra l'altro, la 'capitale reticolare' teorizzata dalla fondazione Agnelli; la stesura degli Statuti regionali, che ''va fatta insieme'' con le opposizioni; la riforma delle Regioni, che oggi sono ''mastodonti burocratici''; approvare entro fine legislatura almeno tre punti chiave della riforma costituzionale prevista da un documento approvato da tutti i presidenti delle Regioni il 15 giugno scorso; stabilire il nucleo essenziale delle competenze che debbono rimanere allo Stato centrale, perche' ''con questa Costituzione tutto cio' che Formigoni dice di voler fare e' impossibile''.

Sconfitta al Nord alle regionali, la Quercia lancia dunque il contrattacco sui contenuti al patto Berlusconi-Bossi, dopo la decisione di trasferire a Milano un ''pezzo'' della direzione nazionale del partito, nella persona di Pietro Folena che, ha precisato Vitali, dovrebbe insediarsi il 21 luglio. Nello stesso giorno, i Ds terranno a Milano un convegno sul federalismo, cui partecipera' anche il segretario Walter Veltroni, in occasione del quale partira' il coordinamento dei Ds del Nord e verra' presentato il manifesto per l'Alta Italia.

I compiti da attribuire a Folena, ha precisato Vitali, non sono ancora stati decisi, ma sicuramente riguarderanno il rapporto con le imprese e la comunicazione, mentre e' possibile che il numero due dei Ds si occupi anche di donne e di giovani. (segue)

(Ami/Pe/Adnkronos)