STRAGI: LA RELAZIONE DEI DS, DAI GOLPE ALL'ITALICUS (3)
STRAGI: LA RELAZIONE DEI DS, DAI GOLPE ALL'ITALICUS (3)

(Adnkronos) - La strage del treno Italicus del 4 agosto 1974. Questa e' ascrivibile, secondo la ricostruzione dei Ds, ''ad una organizzazione terroristica di ispirazione neofascista e neonazista operante in Toscana. La loggia P2 di Licio Gelli svolse opera di istigazione agli attentati e di finanziamento nei confronti dei gruppi della destra extraparlamentare toscana ed e' quindi gravemente coinvolta nella strage dell'Italicus e puo' considerarsene anzi addirittura responsabile in termini non giudiziari ma storico-politici quale essenziale retroterra economico,organizzativvo e morale''.

Un ruolo nella strategia della tensione ''lo ebbe anche la mafia, coinvolta a vario titolo, insieme alla massoneria deviata, nella stagione eversiva 1969-1974. Il loro coinvolgimento -spiega la relazione- e' stato confermato negli anni '90 da importanti rivelazioni, raccolte sia in sede parlamentare che giudiziaria. I vertici di Cosa Nostra, attraverso esponenti massonici, hanno dialogato e trattato, nell'arco di tempo, 1970-74, con esponenti della destra eversiva ideatori di progetti golpistici.

(Gdd/Idb/Adnkronos)