NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (4) - LA CRONACA
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (4) - LA CRONACA

Atene. Paura per 165 italiani in volo da Rodi a Roma. L'aereo su cui viaggiavano, un boeing 737 della compagnia Blu Panorama, ha effettuato un atterraggio cautelativo ad Atene dopo che il pilota aveva avvertito ''un odore strano'' in cabina. Tutti illesi i passeggeri.

Ancona. Un agricoltore e' morto a Palazzo di Arcevia, in provincia di Ancona, mentre tagliava una quercia pericolante. Mario Giulio Mazzi, questo il nome dell'uomo deceduto, era sceso nella scarpata in cui si trovava il grande albero, quasi tutto sradicato. E mentre tentava di segare le radici, la quercia si e' abbattuta su di lui uccidendolo sul colpo. Nell'incidente e' rimasto ferito anche un amico dell'agricoltore.

Milano. Saranno 18 milioni gli italiani che si metteranno in viaggio in questo ultimo fine settimana di agosto. La cifra, riferisce l'osservatorio di Milano, comprende sia coloro che si muovono in auto che chi utilizza treno e aereo. Il piu' grande controesodo della stagione inizia questa sera per continuare fino all'intera giornata di lunedi'. Le citta' che si popoleranno maggiormente, secondo l'Osservatorio di Milano, saranno Roma con mezzo milione di cittadini al rientro, Milano con 350mila, Torino con 200 mila, Bologna e Genova con 100 mila. Gli orari consigliati dall'Osservatorio in cui bisogna evitare il rientro sono dalle 15 alle 22 della domenica pomeriggio, ed il lunedi' mattina dalle 6 alle 12.

Roma. Si' all'istituzione di un garante per i diritti dell'infanzia da parte dell'Unicef. Giovanni Micali, presidente di Unicef Italia, si augura che il garante, figura che dovrebbe essere compresa nel pacchetto di misure che il Governo varera' domani, ''possa essere espressione della societa' civile. I bambini -sottolinea- non sono una proprieta' da acquistare o da vendere e i loro diritti umani e la loro voce devono essere tenuti nella massima considerazione''.

Roma. Il matrimonio e' finito con una separazione? Non importa di chi sia la colpa: se l'ex marito muore in seguito ad un infortunio sul lavoro, anche se la moglie non recepiva l'assegno di mantenimento ha diritto all'indennita' Inail prevista a favore del coniuge superstite. Lo ha stabilito la sezione lavoro della Cassazione che, con la sentenza 11025, ha dato ragione ad Anna F., una signora di Milano che rivendicava la rendita Inail dopo la morte dell'ex marito. A nulla e' servito all'Inail adire le vie legali per contrastare la richiesta della vedova. (segue)

(Sin-Inf/Idb/Adnkronos)