CASSAZIONE: SEPARATA? INDENNITA' INAIL TI SPETTA COMUNQUE
CASSAZIONE: SEPARATA? INDENNITA' INAIL TI SPETTA COMUNQUE

Roma, 24 ago. (Adnkronos) - Il matrimonio e' finito con una separazione? Non importa di chi sia la colpa: se l'ex marito muore in seguito ad un infortunio sul lavoro, anche se la moglie non recepiva l'assegno di mantenimento ha diritto all'indennita' Inail prevista a favore del coniuge superstite. Lo ha stabilito la sezione lavoro della Cassazione che, con la sentenza 11025. ha dato ragione ad Anna F., una signora di Milano che rivendicava la rendita Inail dopo la morte dell'ex marito.

A nulla e' servito all'Inail adire le vie legali per contrastare la richiesta della vedova. Niente da fare neppure in appello, quando, rivolgendosi ai giudici di Milano, l'Istituto ha affermato: ''quella signora non ha diritto ad alcuna rendita perche', dopo la separazione, non recepiva neppure l'assegno di mantenimento''. Ma sia il pretore, in primo grado, che il Tribunale di Milano, nel secondo grado di giudizio, hanno dato ragione alla signora.

E i giudici della Suprema Corte, respingendo il ricorso dell'Inail, e condannandolo anche al pagamento delle spese processuali, hanno fatto riferimento alla legge 251/82 che, eliminando il gia' previsto requisito della mancanza di separazione per colpa ai fini della concessione della rendita, ha riconosciuto al coniuge superstite -si legge nella sentenza- ''un trattamento piu' favorevole, perche' condizionato unicamente al permanere dello stato vedovile''.

(Dav/Gs/Adnkronos)