CLONAZIONE: VATICANO DICE 'NO' A RIPRODUZIONE CELLULE EMBRIONE (3)
CLONAZIONE: VATICANO DICE 'NO' A RIPRODUZIONE CELLULE EMBRIONE (3)

(Adnkronos) - Il secondo problema etico posto dagli studiosi dell'Accademia Pontificia e':''e' moralmente lecito eseguire la cosiddetta 'clonazione terapeutica' attraverso la produzione di embrioni umani e la loro successiva distruzione per la produzione di ES?''. La risposta ? negativa poiche' ''ogni tipo di clonazione terapeutica, che implichi la produzione di embrioni umani e la susseguente distruzione degli embrioni prodotti, al fine di ottenerne cellule staminali, ? illecita.

Gli esperti cattolici si chiedono ancora:''e' moralmente lecito utilizzare le ES, e le cellule differenziate da quelle ottenute, eventualmente fornite da altri ricercatori o reperibili in commercio?''. Anche questa volta la risposta e' negativa poich?, al di l? della condivisione, formale o meno, dell'intenzione moralmente illecita dell'agente principale, nel caso in esame vi e' una cooperazione materiale prossima nella produzione e manipolazione di embrioni umani da parte del produttore o fornitore.

In conclusione -afferma il documento vaticano- appare evidente la seriet? e la gravit? del problema etico aperto dalla volont? di estendere al campo umano la produzione o l'uso di embrioni umani anche in una prospettiva umanitaria. Il dato, ormai accertato, della possibilit? di utilizzare cellule staminali adulte per raggiungere le stesse finalit? che si intenderebbe raggiungere con le cellule staminali embrionali, indica questa come la via pi? ragionevole e umana da percorrere per un corretto e valido progresso in questo nuovo campo che si apre alla ricerca ed a promettenti applicazioni terapeutiche. Queste rappresentano, senza dubbio, una grande speranza per una notevole parte di persone sofferenti.

(Zad/Pe/Adnkronos)