SCUOLA: MINISTERO PI, NESSUNA PROROGA VECCHIE GRADUATORIE
SCUOLA: MINISTERO PI, NESSUNA PROROGA VECCHIE GRADUATORIE

Roma, 24 ago. - (Adnkronos) - ''Non ha fondamento la notizia che fino al marzo 2001 verranno utilizzate dai provveditori le vecchie graduatorie: sia per le assunzioni in ruolo che per le supplenze verranno utilizzate le nuove''. Lo precisa in una nota il il ministero della Pubblica Istruzione.

La nota chiarisce come il decreto legge che verra' presentato domani in Consiglio dei Ministri riguardera' solo le assunzioni e non le supplenze, e dara' la possibilita' al personale che ha vinto l'ultimo concorso di conseguire la nomina fin dall'anno scolastico attuale.

La norma prevede infatti la possibilita' d'integrare le graduatorie permanenti dopo il 31 agosto; quindi anche durante l'anno si potranno effettuare delle assunzioni in ruolo con decorrenza del contratto, e di ogni conseguenza legale, dal primo settembre 2000. Il raggiungimento della sede verra' pero' fissato per il prossimo anno scolastico, 2001-02.

Da viale Trastevere fanno inoltre sapere come questa nuova normativa serva a garantire ''sin dal primo giorno, presente a scuola, tutto il personale necessario a coprire il fabbisogno delle classi''. A questo scopo, e' stato disposto che il personale supplente utilizzato l'anno scorso sia confermato provvisoriamente nei posti disponibili, che non si coprono con personale di ruolo.

(Stg/Idb/Adnkronos)