USA 2000: GORE ATTACCA I MAGGIORI DONATORI DEL SUO VICE
USA 2000: GORE ATTACCA I MAGGIORI DONATORI DEL SUO VICE
ASSICURAZIONI MEDICHE E CASE FARMACEUTICHE SOTTO TIRO

Washington, 26 ago. (Adnkronos/Washington Post) - Assicurazioni sanitarie e case farmaceutiche sono finite sotto tiro nella campagna di Al Gore. Ma se al vice presidente il ritrovato spirito liberal sta facendo solo del bene - permettendogli di raggiungere e superare il suo avversario repubblicano George W. Bush nei sondaggi- gli attacchi alle assicurazioni, accusate di negare assistenza ai pazienti, e alle ditte farmaceutiche, per i prezzi troppo alti dei medicinali, rischiano di creare piu' di un imbarazzo al suo partner nel ticket, Joseph Lieberman.

Fra i maggiori donatori delle campagne del senatore infatti figurano proprio assicurazioni mediche e societa' farmaceutiche che nel Connecticut, stato che Lieberman da 12 rappresenta al Senato, hanno migliaia di dipendenti. Per esempio, la Aetna Inc. e Citigroup, che nel '98 si sono unite nell'assicurazione ''Travelers'', sono state quest'anno le maggiori finanziatrici, con 50mila dollari ciascuna, del New Democrat network, il gruppo creato nel '96 da Lieberman per sostenere i candidati democratici e centristi. Il network ha ricevuto fondi da altre assicurazioni e da tutte le maggiori industrie di medicinali.

Un portavoce di Lieberman ha dichiarato che il candidato alla vice presidenza e' ''totalmente in sincronia'' con le posizioni di Gore riguardo ai medicinali e alla riforma del sistema delle assicurazioni sanitarie. ''E' orgoglioso di aver il sostegno delle industrie che danno lavoro a migliaia di famiglie - ha detto il portavoce - ma non ha paura di opporsi a queste quando non fanno gli interessi delle famiglie medie americane''.

(Ses-Nut/Gs/Adnkronos)