FILOSOFI: E' MORTO HARTSHORNE, LO STUDIOSO CHE CREDEVA IN DIO
FILOSOFI: E' MORTO HARTSHORNE, LO STUDIOSO CHE CREDEVA IN DIO
E' CONSIDERATO UNO DEI MAGGIORI PENSATORI AMERICANI DEL XX SECOLO

Austin (Texas), 14 ott. - (Adnkronos) - Charles Hartshorne, un appassionato ed originale pensatore che ha esplorato la natura di Dio, considerato uno dei piu' emimenti filosofi americani del XX secolo, e' morto all'eta' di 103 nella sua casa di Austin, nel Texas. La notizia e' stata resa nota dal ''Los Angeles Time''. Egli ha sviluppato e sostenuto una delle riflessioni piu' impopolari negli ambienti accademici americani post-moderni: Dio esiste veramente. ''Senza Dio - ha detto spesso - come possiamo conoscere che cos'e' la verita? Ci deve essere una realta' piu' grande degli esseri umani''. In recenti inchieste di periodici culturali degli Usa, Hartshorne e' stato inserito nelle liste dei dieci piu' importanti filosofi americani degli ultimi cento anni.

Nato nel 1897, figlio di un prete protestante, il filosofo compi' i primi studi filosofici ad Harvard, trasferendosi poi in Europa, dove ebbe come maestro il grande filosofo tedesco Martin Heidegger, che lo introdusse al pensiero esistenziale. Ritornato all'Universita' di Harvard nel 1925, partecipo' al progetto editoriale che prevedeva la pubblicazione di tutti gli scritti del filosofo Charles Sanders Peirce. Ha poi insegnato filosofia all'Universita' di Chicago dal 1928 al 1955; poi per oltre vent'anni all'Univesita' del Texas. E' autore di oltre 20 libri e di centinaia di articoli scientifici, molti dei quali vertono sul tema della conoscibilita' di Dio e della verita'. Il suo libro piu' importante e tradotto in oltre venti lingue e' ''La filosofia e la psicologia della sensazione'' del 1934.

(Sin-Xio/Pn/Adnkronos)