MUOVI MUSEI: IL 'CANOVA-TADOLINI' APRIRA' CON UNA MOSTRA (2)
MUOVI MUSEI: IL 'CANOVA-TADOLINI' APRIRA' CON UNA MOSTRA (2)

(Adnkronos) - In quel caso all'opera di una serie di grandi maestri -rileva Claudio Strinati- era contrapposta l'opera di un unico artista. ''Oggi l'operazione e' analoga, ma molto piu' complessa, perche' a lavori di artisti insigni e significativi sono aggiunti 'pezzi' di altrettanti protagonisti come Rauschenberg, e Warhol''.

''In questo studio -dichiara Ida Benucci all'Adnkronos- si conservano le vasche dove lavoravano gli scultori Tadolini, Adamo, Giulio, Scipione ed Enrico. Vi saranno esposte 400 opere, tra marmi, terracotte e gessi, comprese alcune di Thorvalsen e tre del Canova: 'Baccanti' e 'danzatrice'. Tutte opere notificate alla Soprintendenza artistica e quindi sotto tutela dello Stato. L'idea di riattivare parte del laboratorio per giovani artisti fa parte del nuovo progetto.''

Anche il Tridente, come gran parte della citta' storica, riscopre se stesso. In due anni, complessivamente: ventuno palazzi famosi restaurati, otto piazze e slarghi rimessi a nuovo, aperto il Museo del Corso (proprieta' di una nota Fondazione Bancaria).

L'inaugurazione della Casa-museo di Giorgio De Chirico (20 novembre '98, aperta al pubblico il 9 dicembre) aveva fatto dire ad alcuni critici che sarebbe stato ''l'ultimo tentativo riuscito'' di recuperare un famoso studio artistico. Ecco invece che l'iniziativa di Ida Benucci (un acquisto oculato di opere e di grande prestigio) riapre la strada ad un rivalutazione dei beni artistici di proprieta' privata nell'area del Tridente. (segue)

(Pal/Gs/Adnkronos)