NOBEL: 'SOFFIATA' A XINGJIAN? ACCADEMIA NELL'OCCHIO DEL CICLONE
NOBEL: 'SOFFIATA' A XINGJIAN? ACCADEMIA NELL'OCCHIO DEL CICLONE
GIURATO ACCUSATO DI AVER PASSATO INFORMAZIONI PRIVILEGIATE ALL'AUTORE

Stoccolma, 14 ott. (Adnkronos/Dpa) - L'Accademia Reale di Svezia nell'occhio del ciclone: uno dei 15 giurati e' finito sott'accusa per aver informato il neo vincitore del premio Nobel per la letteratura, il cinese Gao Xingjian, dieci giorni prima dell'annuncio ufficiale. Potrebbe sembrare una imputazione da poco, ma cosi' non sembra leggendo i giornali svedesi che rivelano: la notizia privilegiata passata allo scrittore dissidente, che dal 1988 abita in Francia, gli ha consentito di cambiare in tutta fretta editore e di lucrare un contratto piu' sostanzioso rispetto a quello precedente. Per la stampa di Stoccolma la ''soffiata'' appare il segno dell'ulteriore discredito che da piu' di un mese lambisce l'Accademia Svedese, dopo l'uscita del libro di memorie, ''Ricordi, solo ricordi'', dell'ex segretario Lors Gyllensten, il quale racconta retroscena poco edificanti sull'attribuzione del Nobel letterario.

Gao Xingjian - hanno scoperto i mass media scandinavi - ha cambiato editore dieci giorni prima che l'Accademia Reale di Svezia annunciasse il nome del vincitore dell'edizione 2000. A passare la preziosa notizia all'intellettuale cinese, considerato il pioniere dell'avanguardia artistica nel suo Paese, sarebbe stato il letterato e sinologo Goran Malmqvist, traduttore di Gao in svedese, membro della giuria dell'Accademia Reale, al quale va il merito principale dell'attribuzione del Nobel a Xingjian. Malmqvist avrebbe trasmesso informazioni privilegiate alla Atlantis, la nuova casa editrice dell'autore premiato, con la quale ha firmato il contratto il 2 ottobre scorso, abbandonando cosi' su due piedi il suo vecchio editore svedese, Forum. (segue)

(Pam-Iac/Pe/Adnkronos)