RAIUNO: ''ATLANTIS'' - IL CONTINENTE SOMMERSO (7)
RAIUNO: ''ATLANTIS'' - IL CONTINENTE SOMMERSO (7)
IL MODELLO PRODUTTIVO

(Adnkronos) - Per la realizzazione di Atlantis e' stato applicato stabilmente il ''modello produttivo'' gia' sperimentato nei Racconti di Quarto Oggiaro: una formula ''a basso costo'' resa possibile dall'affiatamento e dalla consolidata professionalita' di un piccolo gruppo di lavoro del Centro di Produzione TV di Milano della Rai.

Il real movie, in effetti, si presenta come una fiction a tutti gli effetti, ma nello stesso tempo si discosta da questo genere per alcune caratteristiche essenziali: l'utilizzo solo di set reali; la presenza quasi esclusiva di attori non professionisti; l'utilizzo di una troupe di ripresa ''leggera''; i costi ridotti, molto inferiori a quelli di una fiction tradizionale. Solo questa agilita' della macchina produttiva puo' infatti consentire all'autore di lavorare su un copione aperto, modificandolo giorno per giorno per introdurre fatti, situazioni e personaggi imprevisti insertando nel plot in modo organico anche eventi imprevisti di cronaca locale.

Nello stesso tempo pero', pur trattandosi di un modello ''aperto'', il linguaggio del racconto, la sua fotografia, il suo montaggio sono spiccatamente cinematografici; nessuna inquadratura e' mai ripetuta, le luci sono appositamente create per ogni nuova angolazione; la non-recitazione degli attori non professionisti ? assolutamente verosimile; il montaggio riseleziona il girato sulla base di ritmi non solo narrativi ma anche espressivi.

Si tratta percio' non di una produzione seriale di tipo ''industriale'' ma ''artigianale'': questa e' la sostanziale tipicita' del genere ''real movie'' nato nel contesto del CPTV di Milano. (segue)

(Red/Zn/Adnkronos)