DOPING: PETRUCCI, LO SPORT ITALIANO E' GRATO AL PARLAMENTO
DOPING: PETRUCCI, LO SPORT ITALIANO E' GRATO AL PARLAMENTO
SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE LEGGE SUL DOPING

Roma, 17 nov. - (Adnkronos) - Il presidente del Coni Gianni Petrucci e' soddisfatto per l'approvazione da parte del Senato della legge contro il doping. ''Dopo l'illecito sportivo, anche il doping -dice- con tutto quello che gli sta attorno e sovente lo determina, diventa illecito penalmente rilevante. Lo sport italiano e' grato al Parlamento per avergli fornito uno strumento che non potra' non funzionare da forte deterrente e contribuira' a condurre una lotta incisiva, con strumenti appropriati, ad un fenomeno distorsivo interno alla propria attivita''.

Per Petrucci, il doping e' una piaga sportiva ed anche sociale. ''E su quest'ultimo fronte -afferma- le nostre possibilita' di incidere erano pressoche' nulle. La speranza del Coni e' che la nuova disciplina possa entrare in funzione quanto prima e che riesca a farlo nel rispetto di quelle regole nazionali ed internazionali del nostro mondo che pretendono uniformita'''. Il Coni continuera' a garantire, afferma Petrucci, il massimo impegno sul piano della ricerca, della prevenzione e dell'educazione, ''oltre che per la parte sanzionatoria che ci compete, perche' ad una attivita' in frenetico e sofisticato divenire come quella del doping si deve tener dietro seguendo gli stessi ritmi''.

Il presidente del Coni annuncia inoltre un incontro con i ministri Melandri e Veronesi ''per organizzare entro la prima decade di dicembre al Foro Italico -spiega- un momento di incontro con il governo, con le forze politiche di maggioranza e opposizione che hanno contribuito al varo della legge, con le nostre strutture e con una rappresentanza di atleti per una sorta di passaggio di consegne ed al tempo stesso di conferma di disponibilita' a lavorare per uno stesso fine, quello di uno sport pulito e fattore di salute''.

(Flo/Bj/Adnkronos)