TV: ARRIVA 'VIA ZANARDI 33', SITCOM ALL'ITALIANA CON LUNAPOP
TV: ARRIVA 'VIA ZANARDI 33', SITCOM ALL'ITALIANA CON LUNAPOP
ANCHE SESSO E PAROLACCE NELLA SERIE DA DOMENICA SU ITALIA UNO

Roma, 26 gen. - (Adnkronos) - Sesso, omosessualita', linguaggio diretto e maternita' indesiderate. E' ''Via Zanardi'', la nuova sit-com con cui Italia Uno cerchera' di portare nel nostro Paese il modello americano di ''Friends'' abbassando di qualche anno l'eta' dei protagonisti. 24 episodi da 25 minuti ciascuno in onda (due per serata) da domenica prossima in prima serata prima di 'Dawson's Creek' con un obiettivo prioritario: ''Conquistare un pubblico nuovo, giovane, dai 15 ai 35 anni, quello che guarda poco la televisione e poco i prodotti italiani'', spiega Alfonso Cometti, produttore Mediatrade. Diretto da Antonello De Leo e Andrea Serafini e interpretato da un cast di giovani attori capitanati dall'ex vee-jay Enrico Silvestrin, ''Via Zanardi'' racconta le avventure di sei studenti universitari fuori sede che vivono a Bologna.

''E' una serie non buonista e non politicamente corretta -aggiunge il produttore della serie, Rosario Rinaldo- in cui i protagonisti parlano di temi della vita normale in modo diretto e non paludato, con parolacce, quando ce n'e' bisogno''. E i temi in cui si imbattono i ragazzi sono i piu' vari: Silvestrin si trova a letto con una ragazza e la trova morta, si parla di incidenti in motorino, di problemi all'universita', di conflitti con i genitori, di maternita' interrotta, di disoccupazione, difficolta' di crescere e persino di clonazione.

''Ma non affronteremo il tema delle discoteche e delle droghe: sarebbe stato troppo pesante e triste -spiega Andrea Garello, cosceneggiatore della serie assieme a Nicola Alvau- raccontiamo i giovani nel momento massimo di disimpegno, senza la pretesa di fare la morale''. Anche se due personaggi della serie, Bubba e Piermaria, vivono spacciando marijuana. (segue)

(Mag/Rs/Adnkronos)