VERDI: I BUSSETANI, IL GOVERNO CI SCIPPA LE CELEBRAZIONI
VERDI: I BUSSETANI, IL GOVERNO CI SCIPPA LE CELEBRAZIONI
PETIZIONE A CIAMPI, SIAMO AMAREGGIATI E INDIGNATI

Roma, 26 gen. - (Adnkronos) - I bussetani sono infuriati. Le iniziative del governo per le celebrazioni verdiane rischiano di rovinargli i festeggiamenti per il primo centenario della morte del compositore. Alcuni consiglieri comunali di Busseto hanno presentato una petizione al presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per protestare con quello che definiscono ''lo scippo'' delle celebrazioni da parte del governo e del ministro Melandri. I bussetani, che chiederanno l'aiuto e il sostegno di Ciampi in occasione della sua visita, prevista per domani, alla casa natale di Giuseppe Verdi a Roncole Verdi, si dicono ''amareggiati e indignati per l'inadempienza del ministro della cultura, Giovanna Melandri, che non si degna nemmeno di essere domani qui con Lei''.

I consiglieri Luigi Cavalli, Giorgio Cavitelli, Roberto Concarini, Giuseppe Donati, Roberto Dadomo, Giuseppe Florio, Afro Gotti e Emanuela Ramponi, accusano il Governo di aver voluto ''negare la verita' storica. Contestiamo la logica seguita dal ministro della Cultura sin dalla costituzione del Comitato nazionale per le celebrazioni verdiane, quando sono stati nominati come vicepresidenti i sindaci di Milano e Parma e non quello di Busseto. Riconosciamo -si legge nella petizione- l'universalita' della musica di Verdi ma non possiamo accettare che a Busseto sia stato sottratto il ruolo di centralita' nelle manifestazioni verdiane''. (segue)

(Mag/Zn/Adnkronos)