SHOAH: MONTANELLI, NON CREDO ALLE FESTE COMANDATE
SHOAH: MONTANELLI, NON CREDO ALLE FESTE COMANDATE
SENZA MOBILITARE FOLLE, RACCONTARE BENE AI GIOVANI COSA E' STATA

Roma, 27 gen. (Adnkronos) - ''Io non credo alle feste comandate. La memoria dovrebbe essere spontanea''. Indro Montanelli commenta con la consueta franchezza, intervistato da Alain Elkann per Tmc, la celebrazione del primo Giorno della Memoria in Italia. ''L'unica cosa che si dovrebbe fare -aggiunge- e' di raccontare veramente e in maniera spassionata ai giovani, che non lo sanno, cosa e' stata la Shoah senza fare mobilitazioni di folle. Le feste comandate non raggiungono mai gli effetti che si propongono, anzi provocano il contrario. E questo mi preoccupa''.

(Sin/Gs/Adnkronos)