CONCERTAZIONE: GUIDI, RIDUCIAMO I TEMPI DEL CONFLITTO
CONCERTAZIONE: GUIDI, RIDUCIAMO I TEMPI DEL CONFLITTO

Torino, 14 feb. (Adnkronos) - Apre al dialogo con i sindacati il consigliere delegato per le Relazioni Industriali di Confindustria, Guidalberto Guidi che intervenendo ad un convegno della Uil, osserva: ''Ogni conflitto si chiude con la pace, tanto vale accorciare i tempi ed eliminare la fase del conflitto''.

''Non abbiamo mai chiuso il dialogo, anzi, siamo pronti a discutere con tutti da domattina, riconoscendo che tutte le controparti rappresentano interessi di parte ma legittimi -ha osservato Guidi- cio' che chiediamo pero' e' che anziche' attacchi e offese su cose che non si conoscono, ci si metta intorno a un tavolo. Naturalmente gradiremmo che l'agenda della discussione non imponesse veti, cosi' come noi non ne imponiamo a nessuno''.

A dimostrazione della necessita' di un confronto su posizioni note, Guidi ha aggiunto: ''I tanti dibattiti fatti sul Pfr e sulla flessibilita' avrebbero dovuto consentirci di fare conoscere le nostre idee e le nostre posizioni, ma non c'e' stato mai dato il permesso di parlarne con il risultato che si e' discusso di qualcosa di virtuale. Noi, come imprenditori -ha proseguito- abbiamo diritti e doveri a regole di comportamento, vorremmo pero' che venissero valutate anche alla luce del rischio competizione che abbiamo davanti''.

''La ripresa infatti, a mio giudizio - ha concluso Guidi- e' data da due fattori: la ripresa dei mercati mondiali e la svalutazione dell'Euro verso il dollaro, ma non c'e' una ragione endogena e questo crea fragilita' alla competitivita'''.

(Abr/Lr-Gs/Adnkronos)