FISCO: NEL 2001 SARANNO RIMBORSATI CREDITI PER 41.000 MLD
FISCO: NEL 2001 SARANNO RIMBORSATI CREDITI PER 41.000 MLD
IN ARRIVO 5,3 MLN DI AVVISI BONARI E 17,4 MLN DI COMUNICAZIONI

Roma 14 feb. (Adnkronos) - Nel corso del 2001 saranno saranno rimborsati crediti d'imposta per circa 41.000 miliardi di cui 24.000 mld come compensazione di crediti tributari, 11.000 per rimborsi Iva e 6.000 per rimborsi di imposte sui redditi. Lo stock dei rimborsi a fine anno scendera' quindi a 34.000 miliardi a fronte dei 40.000 del 2000 e dei 62.000 del '97. Lo ha annunciato il sottosegretario alle Finanze Natale D'Amico nel corso di una audizione alla commissione finanze della Camera. D'Amico ha anche annunciato l'invio di circa 5,3 milioni di avvisi bonari e 17,4 milioni di comunicazioni relative al positivo esito della dichiarazione inviata.

In particolare, ha sottolineato D'Amico, nel primo semestre dell'anno si procedera' all'erogazione di circa 4,5 milioni di rimborsi pari a 5.000 mld di crediti relativi a dichiarazioni dei redditi. Negli ultimi anni l'amministrazione ha intensificato l'attivita' di rimborso dei crediti: nel 2000 sono stati effettuati oltre 5.800.000 rimborsi per un importo di circa 20.650 mld di cui 9.320 relativi a imposte sui redditi, 9.057 mld all'Iva 1.273 alla tassa di concessioen governativa. Sempre nel 2000 sono state effettuate compensazioni dai contribuenti per circa 24.000 mld.

Quanto alle cartelle che l'amministrazione si appresta ad inviare D'Amico ha sottolineato che sono in partenza circa 5,3 milioni di avvisi bonari di cui 3,3 milioni relativi alle dichiarazioni '95-'97, altri 500.000 relativi al '98 e 1,5 milioni relativi al '99. Sono invece 17,4 milini le lettere che comunicheranno al contribuente il buon esito della sua dichiarazione: in particolare 2,6 milioni riguardano le dichiarazioni el '98 e 14,8 milioni quelle del '99. D'Amato ha anche ricordato che relativamente al '98 l'amministrazione ha gia' inviato 15,4 milioni di comunicazioni di cui 13 milioni riguardanti la regolarita' della dichiarazione e 2,4 milioni richieste di chiarimenti.

(Ric/Pe/Adnkronos)