FS: DEMATTE', LASCIO CON CONTI VICINI A PAREGGIO (2)
FS: DEMATTE', LASCIO CON CONTI VICINI A PAREGGIO (2)

(Adnkronos) - Spina nel fianco delle Ferrovie rimane, pero', l'elevato tasso di conflittualita', che soprattutto in quest'ultima fase e' tornato a livelli particolarmente elevati. ''Quando sono in corso processi del genere, una dose di conflittualita' e' quasi inevitabile. L'importante e' continuare il confronto con le controparti approfondendo tutti i temi specifici''.

Nel suo intervento, il presidente Dematte' ha affrontato il nodo cruciale della riforma dell'intero sistema ferroviario. ''Serve uno sforzo straordinario, non solo da parte dei tecnici ma anche della politica, per ridisegnare l'intera architettura del sistema'' per raggiungere obiettivi di maggiore efficienza e per invertire la ''tendenza al declino'' delle Ferrovie, riequilibrando le diverse modalita' di trasporto.

Obiettivi di efficienza e innovazione, questi, che non si raggiungono con la liberalizzazione 'tout court', soprattutto quando si parla di infrastruttura. ''In questo caso -ha spiegato Dematte'- la liberalizzazione non e' la cura e la privatizzazione di per se e' problematica. Occorre pensare, piuttosto, ad un modello di gestore che svolga una intensa attivita' di 'contracting-out' e outsourcing affidata a gare europee. Gli effetti sono massicci. Noi, gia' in questi anni, nella gestione della risorsa capitale abbiamo potuto toccare con mano i risultati dell'apertura alle gare europee''. (segue)

(Mcc/Pn/Adnkronos)