FS: DEMATTE', LASCIO CON CONTI VICINI A PAREGGIO (3)
FS: DEMATTE', LASCIO CON CONTI VICINI A PAREGGIO (3)

(Adnkronos) - Se, dunque, la liberalizzazione non e' una ricetta 'assoluta' per ridare efficienza alle Ferrovie e la privatizzazione dell'infrastruttura presenterebbe, comunque, dei problemi, Dematte' ha sottolineato la necessita' di aprire alla concorrenza le attivita' di trasporto. Ma questa apertura non deve essere ''formale''. ''Si tratta di fare -ha spiegato Dematte'- un lavoro di dettaglio dalle modalita' di svolgimento delle gare alla modalita' di assegnazione delle tracce orarie''. In questa operazione di apertura al mercato e alla concorrenza, inoltre, occorre pensare alla costituzione di Authority o di ''unita' specializzate'' perche', ha affermato Dematte', ''il sistema non funziona senza questo contrappeso''.

E' con il tema della liberalizzazione nelle Ferrovie che il preside della facolta' di Economia, Luigi Paganetto, ha aperto i lavori del convegno. ''C'e' una esigenza di procedere velocemente -ha detto Paganetto- perche' c'e' il rischio che le difficolta' attuali, con il passare del tempo, aumentino piuttosto che ridursi. Il fattore tempo e' decisivo e il gradualismo, in questi processi, paga poco''. Per l'economista, ''si sta procedendo lentamente non solo in Italia ma anche in Europa''. Anzi, il decreto Bersani in materia di liberalizzazione sembra andare anche con passo piu' spedito rispetto a quello che avviene negli altri paesi europei''.

(Mcc/Pn/Adnkronos)