LAVORO: UIL, PIU' SALARIO A LAVORATORI FLESSIBILI
LAVORO: UIL, PIU' SALARIO A LAVORATORI FLESSIBILI
E PROPONE LA RISCRITTURA DEL MODELLO CONTRATTUALE

Torino, 14 feb. - (Adnkronos) - Riduzione del costo del lavoro, ripristino della cadenza triennale del rinnovo contrattuale nazionale con l'unificazione della parte normativa e salariale, piena esigibilita' della contrattazione di secondo livello, riconoscimento sociale della flessibilita' che preveda una retribuzione piu' elevata per i soggetti interessati, riapertura della discussione sul Tfr affidata alle singole categorie produttive. Sono questi i punti caratterizzanti del ''nuovo progetto contrattuale per la politica dei redditi e della partecipazione'' messo a punto dalla Uil e illustrato oggi a Torino dal segretario confederale Franco Lotito in occasione del convegno ''il valore del lavoro'' a cui partecipa anche il segretario generale Luigi Angeletti.

''La politica dei redditi gestita con il metodo della concertazione ed il modello contrattuale ad essa coerente sono state le carte vincenti della partita del risanamento del paese -ha osservato Lotito- il sistema contrattuale, cosi' come lo abbiamo conosciuto e sperimentato durante questo ciclo presenta ora vistose criticita' poiche' la capacita' di mediazione degli interessi sociali in conflitto e rappresentanze delle forze in campo sono sottoposte ad un processo di erosione sempre piu' marcato. Cio' - sottolinea- rende necessario ed urgente un vero e proprio intervento riformatore che sia capace di delineare gli elementi di una riflessione strategica di medio-lungo periodo, in grado di ricostruire una piattaforma unitaria nella quale possano ricomporsi e riconoscersi gli interessi e le aspettative del mondo del lavoro in tutte le sue articolazioni, una piattaforma che al tempo stesso ripristini su basi nuove e piu' avanzate il sistema della relazioni sindacali e contrattuali''.

Ad ascoltare la relazione di Franco Lotito il consigliere delegato per le relazioni industriali di Confidustria, Guidalberto Guidi che ha apprezzato ''la volonta' di rimettersi in gioco e di rivedere tutto dal punto di vista del cambiamento, senza pregiudizi e con rispetto reciproco''.

(Abr/Pn/Adnkronos)