MUCCA PAZZA: CONTA (VENETO), GOVERNO MANTENGA PROMESSE
MUCCA PAZZA: CONTA (VENETO), GOVERNO MANTENGA PROMESSE

Venezia, 14 feb. - (Adnkronos) - ''Spero proprio che il governo mantenga le promesse e stanzi i fondi propri per rispondere alla crisi della mucca pazza, licenziando al piu' presto un decreto legge che deve essere efficace e rapido negli effetti''. Giancarlo Conta, assessore alle politiche agricole del Veneto, non nasconde qualche perplessita' sull'esito della riunione della 'cabina di regia' svoltasi ieri a Roma.

''Abbiamo discusso soprattutto del problema dello smaltimento delle farine -spiega l'assessore- argomento essenziale perche' oggi rappresenta un autentico collo di bottiglia rispetto alle azioni da fare per allentare le tensioni di mercato, dare certezza ai consumatori, distruggere capi e parti a rischio specifico, che e' necessario eliminare totalmente''.

''Non vorrei pero' -aggiunge- che per quanto riguarda le fonti finanziarie si ricorresse, in definitiva, ad artifici contabili che recuperano risorse da fondi comunque destinati alle regioni, ancorche' non ancora erogati. Il Commissario straordinario ha assicurato che lo Stato fara' la sua parte e che il presidente del Consiglio manterra' fede alle promesse formulate in sede di conferenza dei presidenti. E' una promessa nella quale vogliamo credere, perche' altrimenti quella del governo sarebbe una solidarieta' molto pelosa, fatta con soldi altrui -conclude Conta- mentre rimane il rammarico per i ritardi e la confusione che hanno caratterizzato in questi mesi l'operato del governo, ritardi e confusione che hanno messo in ulteriore difficolta' la filiera zootecnica nazionale rispetto a intervento che da tempo altri paesi dell'Unione europea hanno messo in atto''.

(Red-Dac/Rs/Adnkronos)