OCCUPAZIONE: SALVI, L'ITALIA MEDAGLIA D'ARGENTO D'EUROPA
OCCUPAZIONE: SALVI, L'ITALIA MEDAGLIA D'ARGENTO D'EUROPA
GALLI, MA SU PART TIME E FLESSIBILITA' ANCORA TROPPI VINCOLI

Roma, 14 feb. (Adnkronos)- I posti di lavoro continuano a crescere: tra ottobre '99 e ottobre 2000 l'incremento e' stato, complessivamente, del 2,8%, pari a 590 mila posti in piu'. Il dato e' contenuto nella 'nota di aggiornamento' del Rapporto di monitoraggio sulle politiche occupazionali e del lavoro presentato oggi alla presenza del ministro Cesare Salvi. Nel Rapporto si conferma che il tasso di disoccupazione e' sceso in dodici mesi dall'11,1% al 10%: 'il ritorno a una cifra singola, dunque, appare ormai chiaramente nelle tendenze''.

''L'Italia -spiega orgoglioso lo stesso Salvi- e' al secondo posto in Europa quanto a crescita dell'occupazione. Siamo dietro soltanto alla Francia''. Buona parte dei nuovi posti di lavoro sono dovuti alla maggiore flessibilita' disponibile, ma il rapporto dimostra che, in realta', anche gli 'atipici' si stanno stabilizzando, e accanto alla loro crescita si registra un aumento anche dei posti di lavoro 'tradizionali'.

In particolare, a fronte di un aumento complessivo dell'occupazione pari al 2,8% tra ottobre 99 e ottobre 2000, il lavoro autonomo e' cresciuto dell'1%, quello dipendente dell'1,8%. Tra i dipendenti, l'incremento dei contratti a tempo indeterminato e pieno crescono dello 0,7%, contro l'1,1% degli atipici. E ancora, tra gli atipici, il 'modello' piu' gettonato e' quello a tempo pieno ma determinato (piu' 0,7%), mentre quelli a part time, sia temporanei che permanenti, crescono di appena lo 0,2%. (segue)

(Nnz/Pe/Adnkronos)