TOSCANA: SEMPRE PIU' VITALE IL SETTORE AGRICOLO
TOSCANA: SEMPRE PIU' VITALE IL SETTORE AGRICOLO

Lucca, 14 feb. (Adnkronos) - L'agricoltura torna ad essere un settore molto vitale: e' la vlutazione della Confederazione italiana agricoltori di Lucca, che ha organizzato per venerdi a Castelnuovo Garfagnana un convegno regionale dal tema ''Qualita', tipicita' e sviluppo rurale nelle aree montane e svantaggiate della Toscana''.

''E' significativa la scelta di Castelnuovo come sede del convegno -dice Alessandro Del Carlo, presidente provinciale della Cia lucchese-, in quanto la Media Valle e la Garfagnana rappresentano chiari esempi della ripresa della vitalita' di questo settore. Da sempre la Garfagnana e' stata terra di emigrazione, mentre adesso vi e' un'inversione di tendenza e vi stanno nascendo numerose opportunita' di sviluppo e occupazione''.

I numeri a questo proposito parlano chiaro: nell'ambito del patto territoriale infatti, sono stati presentati da queste zone 246 progetti definitivi per 60 miliardi di lire. Un ruolo importante in questo senso lo hanno sicuramente avuto le aziende di agriturismo, che negli ultimi 2 anni in Garfagnana sono raddoppiate di numero (a 15 a 30). Un altro settore in rapido sviluppo e' quello della coltivazione biologica: ''Esistono gia' numerosi progetti in questo senso -spiega Alberto Focacci della presidenza provinciale della Cia- a breve ad esempio la 'farina di Neccio' avra' il riconoscimento del marchio dop mentre il farro garfagnino ha gia' il marchio igp''. Luci, ma anche ombre come ad esempio una burocrazia a volte troppo pesante che va a discapito proprio delle zone di montagna. Per questo il convegno di venerdi servira' ad aprire un confronto e focalizzare quanto vi e' da fare per aiutare ed incentivare un'ulteriore sviluppo per l'agricoltura.

(Fds/Gs/Adnkronos)