CINA: DIRITTI UMANI, AMNESTY 'E' VERGOGNOSO'
CINA: DIRITTI UMANI, AMNESTY 'E' VERGOGNOSO'
DANIELE SCAGLIONE, PRESIDENTE SEZIONE ITALIANA

Roma, 19 apr. - (Adnkronos) - ''E' una vergogna che la Cina continui ad evitare ogni singola denuncia o possibilita' anche solo di discutere risoluzioni di condanna nei confronti riguardo i diritti umani''. Lo ha dichiarato all'Adnkronos il presidente della sezione italiana di Amnesty International, Daniele Scaglione, riguardo la mozione di ''no action'', approvata dalla Commissione dell'Onu per i Diritti Umani, con la quale la Cina e' riuscita ancora una volta a bloccare la risoluzione di condanna presentanta dagli Stati Uniti. Scaglione ha comunque espresso apprezzamento per i Paesi membri dell'Unione Europea che in Commissione hanno, invece, votato a favore della risoluzione di condanna americana.

''Questo risultato evidenzia un grosso problema -ha detto ancora Scaglione- cioe' che le nazioni Unite sono sempre piu' orientate ad intrapredere battaglie di principio e non azioni concrete contro singoli paesi: e' altamente preoccupante''. Il presidente della sezione italiana di Amnesty ha spiegato che nel momento in cui dovesse passare la moratoria sulla pena di morte, l'Onu potrebbe arrivare a dire no a questa pratica ed allo stesso tempo giustificare in qualche modo il paese che da solo mette a morte piu' persone rispetto al resto del pianeta. ''E allora la moratoria che utilita' avrebbe -ha concluso Scaglione- le Nazioni Unite hanno la tendenza sempre piu' forte a fare dichiarazioni di principio e a non entrare nello specifico delle questioni, qualunque esse siano e qualunque paese riguardino''.

(Giz/Pn/Adnkronos)