CINA: DIRITTI UMANI, CANTA VITTORIA ANCHE QUEST'ANNO (2)
CINA: DIRITTI UMANI, CANTA VITTORIA ANCHE QUEST'ANNO (2)

(Adnkronos) - L'ambasciatore cinese all'Onu, Qiao Zonghuai, ha seccamente criticato gli Stati Uniti per la loro parzialita' nel condannare le violazioni dei diritti umani ed ha accusato Washington di attuare una ''discriminazione razziale''. ''In nome del cosidetto diritto di spiare, Washington ha violato con un aereo militare la sovranita' territoriale ed i diritti del popolo di un altro paese'', ha detto ancora l'ambasciatore cinese.

Il portavoce del Dipartimento di Stato americano, Richard Boucher, ha riferito che per gli Stati Uniti puo' comunque considerarsi una vittoria dato che l'obiettivo e' quello di ''incoraggiare'' la Cina a migliorare la situazione dei diritti umani, attualmente peggiore rispetto anni passati. La risoluzione americana condannava la Cina per le pesanti repressioni nei confronti di movimenti come Falun Gong e nei confronti dei tibetani, dei buddisti e delle religioni cristiane.

(Ses-Tao/Zn/Adnkronos)