IRAN: EX CAPO SERVIZI SI CANDIDA ALLA PRESIDENZA
IRAN: EX CAPO SERVIZI SI CANDIDA ALLA PRESIDENZA

Teheran, 19 apr. - (Adnkronos/Dpa) - L'ex capo dei servizi d'intelligence iraniani, Ali Fallahian, 52 anni, vicino ai conservatori, intende candidarsi alle elezioni presidenziali iraniane dell'otto giugno, secondo quanto scrive il quotidiano Aftab'e Yazd. ''Sono competente in economia e non c'e' nessuno di piu' qualificato per me per questo lavoro''- ha dichiarato Fallahian al quotidiano.

Destituito dal presidente moderato Mohammad Khatami nel 1997, Fallahian e' stato a lungo uno degli uomini piu' potenti e temuti del paese. Fu collegato dalla giustizia tedesca all'assassinio di quattro dissidenti curdi nel ristorante Mikonos a Berlino nel 1992 e accusato dai riformisti dell'ondata di omicidi di scrittori e dissidenti nel 1998, ma si e' sempre detto innocente. Ministro per l'Intelligence e la Sicurezza dal 1988 al 1997, ha un passato di Guardia rivoluzionaria e Giudice Rivoluzionario. Durante la permanenza al ministero seppe crearsi un impero economico legato al suo dicastero, per mantenere ''una presenza rivoluzionaria'' in settori chiave dell'economia.

La presentazione ufficiale delle candidature per le elezioni presidenziali scade il sei maggio. Al momento Khatami non ha ancora sciolto la riserva, ma appare scontata la sua ricandidatura per un secondo mandato. In suo appoggio sono state raccolte le firme dell'80 per cento dei deputati e la sua vittoria viene data come praticamente certa.

(Civ/Rs/Adnkronos)