CIRCO: QUELLO FRANCESE DEBUTTA IN ITALIA
CIRCO: QUELLO FRANCESE DEBUTTA IN ITALIA
SPETTACOLI IN SCENA A BRESCIA, ALLA BIENNALE E A ROMAEUROPA

Roma, 20 apr. - (Adnkronos) - Arti circensi, spettacolarita' interdisciplinare che non esclude collaborazioni eccellenti con la musica, il teatro, la danza, le arti visive. Come gia' accaduto con la danza contemporanea, la Francia lancia la sua sfida al teatro contemporaneo e scende in campo con il circo, proclamandolo ufficialmente per il 2001 spettacolo dell'anno. Protetto, sovvenzionato, sponsorizzato. Come ha spiegato nel corso di una conferenza stampa, che si e' svolta a Roma a Palazzo Farnese, l'ambasciatore Jacques Blot, ''Da 15 anni il circo sta conoscendo in Francia una straordinaria fioritura e vivacita', riscuotendo ampi consensi soprattutto da parte del pubblico -ha precisato- Circo classico e tradizionale, ma anche forme 'sperimentali' particolarmente affascinanti che mescolano arti e personalita' artistiche''.

Nell'ambito di una programmazione ad ampio raggio il Circo sara' il protagonista assoluto della manifestazione che si svolgera' a Brescia, dal 1 al 15 luglio, diretta da Gigi Cristoforetti ''Festa Internazionale del Circo contemporaneo'', fara' tappa a Venezia alla Biennale guidata da Giorgio Barberio Corsetti e a Pontedera a giugno e inaugurera', a settembre, il Festival Romaeuropa con l'ultimo spettacolo di Francesca Lattuada ''La tribu Iota'' in anteprima a Brescia il 2 luglio.

In Francia nel 1985 e' stato istituito, con l'obiettivo di rinnovare le arti circensi, il Centre National des Arts du Cirque. Si tratta di un centro di formazione polivalente e di ricerca consacrato alla riscoperta del patrimonio delle arti del circo. Il CNAC dipende dal Ministere de la Culture, privilegia tradizioni secolari, l'innovazione e la creativita', senza tradire il passato e la contaminazione tra le arti.

(Cap/Rs/Adnkronos)