SINOPOLI: AN, SINISTRA PIANGE LACRIME DI COCCODRILLO
SINOPOLI: AN, SINISTRA PIANGE LACRIME DI COCCODRILLO
''LO HANNO OSTACOLATO ALL'OPERA DI ROMA, COSTRETTO A DIMISSIONI''

Roma, 23 apr. - (Adnkronos) - ''Da sinistra hanno versato lacrime di coccodrillo'' per la morte del maestro Giuseppe Sinopoli, ''dimenticando di aver ostacolato il suo tentativo di riorganizzare e rilanciare il Teatro dell'Opera e di averlo costretto alle dimissioni''. La denuncia viene dall'esponente di An Adalberto Baldoni, componente della commissione Cultura del Comune di Roma, che si dichiara ''estimatore e amico personale'' dell'artista stroncato venerdi' sera da un infarto.

''Ricordo -aggiunge- che dopo le dimissioni di Sergio Escobar da sovrintendente, Sinopoli era stato invitato a risollevare le sorti dell'ente lirico. I suoi obiettivi erano quelli di ridurre le spese, aumentare la produzione numerica e qualitativa, riportare la lirica alle Terme di Caracalla. Ma fu subito osteggiato dalle diatribe sindacali -lamenta Baldoni- dalle stesse forze politiche del centrosinistra, tanto da indurlo a desistere dal suo progetto''.

''Nonostante questa amarissima vicenda, incredibilmente dimenticata in questi giorni, dopo la sua morte -lamenta ancora l'esponente di An- da sinistra si sono lanciati in un tentativo di strumentalizzazione. Con buona pace di costoro, rammento che Sinopoli era un autentico artista, un uomo libero e la sua personalita' poliedrica davvero -conclude Baldoni- non poteva essere giudicata di parte''.

(Sin-Pec/Pn/Adnkronos)