MUSICA: GABER, IO TERZO? NON PUO' ESSERE
MUSICA: GABER, IO TERZO? NON PUO' ESSERE
NON E' UN DISCO COMMERCIALE, DA CELENTANO ESEGUIRA' DUE BRANI

Roma, 23 apr. (Adnkronos) - ''Questo non e' un disco commerciale, e la cosa davvero mi stupisce''. Giorgio Gaber e' il piu' sorpreso della 'performance' del suo 'La mia generazione ha perso', terzo nella classifica dei dischi piu' venduti alla prima settimana di uscita dopo Vasco Rossi e Franco Battiato. Gaber non realizzava un album destinato al mercato da oltre vent'anni. ''Sono terzo? Ma va, dai! Non puo' essere, cosa c'entro io con le classifiche? -ha commentato l'artista con il suo ufficio appena appresa la notizia-. Beh, sono davvero lusingato. E' davvero incredibile. Mi hanno convinto a fare questo disco perche' sostenevano che era giusto cercare di divulgare, ma questo non e' un disco commerciale, e la cosa davvero mi stupisce''.

Gaber, che giovedi' prossimo sara' ospite dello show di Adriano Celentano su Raiuno dove eseguira' i brani 'Destra-Sinistra' e 'La razza in estinzione', ha proseguito: ''Canto canzoni come 'L'appartenenza' e 'Quando saro' capace di amare' e mi sorprende che il mercato discografico sia interessato ad un prodotto del genere. Sono contentissimo e davvero stupito. Faccio fatica a capire il mondo e questo successo mi fa pensare che ho ancora molto da capire. Comunque questa consapevolezza mi fa bene. E poi guardo Henry Salvador che e' primo a 83 anni e penso che a 62 anni ho ancora un futuro davanti. E' come se un maratoneta arrivasse sul podio dei cento metri dopo due 'sprinter' come Vasco Rossi e Franco Battiato''.

(Neo/Pe/Adnkronos)