MUSICA: REM, PETER BUCK SI SCUSA E GLI RIDANNO IL PASSAPORTO
MUSICA: REM, PETER BUCK SI SCUSA E GLI RIDANNO IL PASSAPORTO
IL MUSICISTA POTRA' PARTIRE PER IL TOUR MONDIALE

Londra, 23 apr. - (Adnkronos) - Peter Buck, il chitarrista dei Rem, ha chiesto ufficialmente scusa per aver perso le staffe e aver dato in escandescenza sul volo Seattle-Londra dello scorso sabato. Buck, 44 anni, si e' presentato davanti alla Uxbridge magistrates court di Londra per rispondere delle numerose accuse rivoltegli. Il caso e' stato aggiornato al 18 giugno e la liberta di Buck e' stata garantita da cauzione pagata dal manager dell'artista. ''Mi scuso per gli incidenti e, ovviamente, sono imbarazzato per tutto'', ha detto appena fuori dal tribunale il musicista che cosi' potra' suonare con i Rem nel concerto di Trafalgar square di domenica per poi partire per il tour mondiale della band americana. ''Sono grato al tribunale che mi ha concesso di partecipare al tour'', ha aggiunto il musicista cui e' stato restituito il suo passaporto. Contro Buck sono state formulate piu' accuse, disobbedienza agli ordini del comandante del volo, aver bevuto, danneggiato l'aeromobile e aver aggredito due membri dell'equipaggio, tra l'altro.

(Neo/Zn/Adnkronos)