TV: CRITICHE A CASTAGNA, STRUMENTALIZZA I BAMBINI
TV: CRITICHE A CASTAGNA, STRUMENTALIZZA I BAMBINI
LO PSICOLOGO CICOGNA, I PICCOLI MERCE, SI AVALLA LA PEDOFILIA

Roma, 23 apr. - (Adnkronos) - ''E' ora di farla finita di utilizzare i bambini come veicoli commerciali''. Critiche su Alberto Castagna e su 'Stranamore' da parte dello psicologo Massimo Cicogna, che insieme al penalista Nino Marazzita tempo fa ha dato vita al comitato 'Teleabusato' per l'assistenza psicologica e legale contro le violenze psicologiche in Tv. ''Quella di 'Stranamore' e' una sorta di stimolazione biochimica del cervello che tocca le corde predisposte al pianto e al riso: sono emozioni finte, telecomandate -dice Cicogna-. A questi livelli terrificanti e' scesa troppo spesso la televisione. Se i piccoli diventano merce, oggetto, e' come avallare direttamente la pedofilia, diventa naturale che si arrivi a certi estremi. Ci vuole piu' controllo, un richiamo verso una maggiore etica, perche' oggi ha il dovere di far crescere la gente e non affossarla in artificiosi sentimenti. Si e' arrivati a coinvolgere l'infazia, e poi ci si meraviglia quando accadono crimini aberranti come quello della piccola Sara''.

(Neo/Zn/Adnkronos)