NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (2) - L'ESTERO
NOTIZIE FLASH: 2/A EDIZIONE (2) - L'ESTERO

Washington. La tensione tra Stati Uniti e Cina corre anche sul web: fonti dell'Fbi hanno avvertito che i pirati informatici cinesi potrebbero lanciare un attacco la settimana prossima contro i siti americani. Per questo motivo, il Pentagono ha ordinato a tutti gli esperti di informatica di prendere misure precauzionali aggiuntive per proteggere il sistema da eventuali attacchi cinesi, che potrebbero verificarsi tra il primo e il 7 maggio prossimi: lunedi' e' la giornata dei lavoratori, il 4 e' la giornata della gioventu' in Cina e il 7 e' il secondo anniversario del bombardamento dell'ambasciata cinese a Belgrado durante i raid della Nato contro la Federazione jugoslava.

Citta' del Vaticano. Nuovo appello di Giovanni Paolo II contro l'embargo in Iraq. Il Papa e' tornato oggi a ricordare ''l'embargo che continua a mietere vittime'' e a ''rinnovare l'appello alla comunita' internazionale'' per la sua cessazione ''perche' popoli innocenti non possono pagare le conseguenze di una guerra distruttiva i cui effetti vengono ancora patiti dai piu' deboli e i piu' vulnerabili'', nell'udienza al nuovo ambasciatore iracheno presso il Vaticano Abdul-Amir Al-Anbari.

Austin. Jenna Bush, la 19enne figlia ''ribelle'' del presidente George Bush, e' stata fermata dalla polizia la scorsa notte in una discoteca di Austin perche' in possesso di alcool, in violazione della legge americana che vieta ai minori di 21 anni di acquistare alcolici. La ragazza non e' stata arrestata, hanno precisato gli agenti in borghese che hanno controllato i documenti della ''first daughter'', ed ora, insieme ad una sua giovane amica, rischia una multa di 200 dollari (oltre 400mila lire) o l'ingiunzione a frequentare per un periodo i servizi sociali. A rendere ancora piu' imbarazzante la cosa, fuori dal locale ''Cheers'' sulla East Sixth Street c'erano i due agenti del Secret Service, il corpo speciale che protegge il presidente ed i suoi familiari. ''Entrambe le ragazze sono state molto cooperative, come lo sono stati il Secret Service -vice capo della polizia di Austin Mike McDonald- non hanno interferito in alcun modo con il nostro operato'' Jenna, hanno precisato, stava bevendo della birra, ma non era ubriaca. Dalla Casa Bianca un secco ''no comment'' alle domande dei giornalisti.

(Sin/Zn/Adnkronos)