PRIMO MAGGIO: GUERRINI, GIUSTA ATTENZIONE PER SICUREZZA
PRIMO MAGGIO: GUERRINI, GIUSTA ATTENZIONE PER SICUREZZA

Roma, 30 apr. (Adnkronos)- E' ''condivisibile'' e ''positiva'' la scelta di richiamare, in occasione della festa del Primo Maggio, l'attenzione di tutti sulla ''piaga degli infortuni, delle malattie e delle morti per causa del lavoro''. E' quanto scrive il sottosegretario al ministero del Lavoro Paolo Guerrini ai leader di Cgil, Cisl e Uil Sergio Cofferati, Savino Pezzotta e Luigi Angeletti. ''Mentre va avanti la piu' grande trasformazione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, mentre muta profondamente l'economia, la non sicurezza del lavoro -scrive Guerrini- resta una grande arretratezza, un'incivilta'''.

''Il progresso tecnologico e scientifico- afferma Guerrini- non ha prodotto finora una cura di questo male. anzi, nuove sostanze ed agenti, frutto di questo progesso, se non utilizzate con le giuste precauzioni diventano cuasa di ulteriori ed inediti rischi. La manifestazione nazionale, insieme allo sciopero proclamato in occasione della settimana europea della sicurezza (lo scorso ottobre), serve a riproporre questa come una grande e imprescindibile questione politica. E' uno stimolo e un impegno morale per tutti noi che siamo chiamati ad intervenire''.

I primi dati relativi agli infortuni denunciati nell'anno 2000 evidenziano, sottolinea Guerrini, il loro incremento dell'1,3% rispetto all'anno precedente, a fronte di un aumento dell'occupazione di quasi 600 mila e cioe' del 2,5%. Il dato degli infortuni mortali e' in lieve diminuzione, pur restando ''drammaticamente elevatoo''. ''E' possibile un'esame attento degli indici di frequenza degli incidenti, ossia del loro numeroo per ogni mille occupati, cogliendo la diversificazione che si registra tanto per territorio che per settore economico. E' necessario per una valutazione delle azioni di contrasto, per renderle sempre piu' adeguate''.

(Sec-Mcc/Gs/Adnkronos)