BERLUSCONI: LE MONDE, ECCO TUTTE LE RAGIONI PER DIRE 'NO'
BERLUSCONI: LE MONDE, ECCO TUTTE LE RAGIONI PER DIRE 'NO'
QUOTIDIANO FRANCESE ''APPROVA'' L'ECONOMIST, ITALIANI RIFLETTANO

Parigi, 30 apr. - (Adnkronos) - ''Le Monde approva la messa in guardia dell'Economist''. Cosi' si conclude un duro editoriale del giornale parigino contro il leader di Forza Italia, che si rivolge agli italiani per sottolineare ''la contraddizione'' fra i valori della comunita' di cui fa parte l'Italia e quelli di Berlusconi e della sua coalizione. L'editoriale dal titolo inequivocabile ''Berlusconi squalificato'' ricorda, facendoli propri (''non si potrebbe scrivere di meglio'') i contenuti dell'articolo dell'Economist su Berlusconi. Ma alle considerazioni sulle ''zone d'ombra'' del leader di Forza Italia, riguardanti ''le origini della sua fortuna, le manipolazioni finanziarie rivelate dalle inchieste, la scarsa trasparenza del suo gruppo'', le Monde intende aggiungerne altre ''ugualmente a sfavore di Berlusconi''.

''La prima e' il rischio per le liberta' pubbliche d'installare al potere un uomo che controlla quasi la meta' dei mezzi d'informazione del paese e che e' in guerra aperta con la magistratura. La seconda e' di natura politica. Berlusconi e' il leader di un partito, Forza Italia, sufficientemente moderato per essere stato ammesso al Parlamento europeo, nel gruppo del Ppe. Ma i suoi alleati? Bossi e' un elemento instabile, sempre pronto a chiamare i suoi elettori alla rivolta fiscale o alla secessione. Il passato di estrema destra di Gianfranco Fini non e' dimenticato e la coalizione e' alleata in Sicilia con Pino Rauti, capo del partito neofascista non rinnovato della Fiamma tricolore. Queste alleanze fanno il paio con una campagna dalle tonalita' xenofobe''.

Malgrado sappiano tutto questo e malgrado ''la cattiva esperienza del primo governo Berlusconi'', prosegue l'editoriale, ''gli italiani sembrano pronti a gettarsi nuovamente fra le sue braccia. Non e' dunque inutile ricordargli che fanno parte di una comunita' portatrice di determinati valori in contraddizione con la scelta di Berlusconi''.

(Civ/Pn/Adnkronos)