BERLUSCONI: PELANDA, BLIND TRUST PER CONFLITTO INTERESSI (2)
BERLUSCONI: PELANDA, BLIND TRUST PER CONFLITTO INTERESSI (2)

(Adnkronos) - Pelanda percio' non sembra dare molto peso alle prese di posizione dei giornali stranieri. ''Per meta' nascono da un'attenzione per un fatto di cronaca quali sono le elezioni politiche italiane; per un quarto bisogna considerare che indubbiamente l'ipotesi di una vittoria del centrodestra spaventa la sinistra europea e per un altro quarto bisogna considerare che c'e' sempre chi fa il giro delle sette chiese per chiedere aiuto''.

Nessun altro motivo quindi, neanche la possibilita' che si voglia battere sul tema del conflitto di interessi magari per convincere Berlusconi a vendere le sue aziende e a farlo in fretta cedendo cosi' il suo patrimonio a cifre inferiori rispetto al suo reale valore? ''Non si puo' escludere nulla -risponde Pelanda- ma non credo che questa ipotesi sia fondata. Potrebbe essere cosi' se ci fossero state prese di posizione forti del 'Financial Times' che e' piu' legato alla business community rispetto all''Economist', dove ci sono tanti simpatici ragazzi che tuttavia sono fuori dalla business community. E poi, se si volesse attuare una strategia del genere si userebbero sicuramente mezzi piu' roventi ed incisivi e non certo articoli di giornale''.

(Sam/Zn/Adnkronos)