CELENTANO: AIDO A ZACCARIA, NO A DISINFORMAZIONE SU TRAPIANTI
CELENTANO: AIDO A ZACCARIA, NO A DISINFORMAZIONE SU TRAPIANTI
RAI NON E' GAZZETTA UFFICIALE, MA HA DELLE RESPONSABILITA'

Roma, 30 apr. - (Adnkronos) - ''No alla disinformazione'' su donazioni e trapianti. Il presidente dell'Aido, Vincenza Palermo, ha scritto al presidente della Rai, Roberto Zaccaria, replicando alle risposte date da quest'ultimo sul caso Celentano e sul fatto che ''la Rai non e' la Gazzetta Ufficiale''. ''Le notizie divulgate -replica la Palermo- in particolare da una rete televisiva pubblica, sono cosi' importanti che se ne occupa addirittura il condice penale all'art.656. Le affermazioni di Celentano hanno invece disinformato i teleutenti su due leggi pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana''.

Dopo aver ricordato cosa prevedono le leggi vigenti sui trapianti e sull'accertamento della morte (con la norma sul silenzio-assenso informato che non e' ancora in vigore), la Palermo sottolinea: ''Noi pensiamo (1 milione 100 mila iscritti Aido) che il servizio pubblico debba avere anche il compito di migliorare il livello di conoscenza scientifica dei cittadini''. Quanto ai trapianti, ''questa nuova medicina -conclude Vincenza Palermo- richiede molto rigore scientifico e profonda tensione morale, ma soprattutto ha bisogno che i mass media affrontino il problema con maggiore responsabilita'''.

(Inf/Pn/Adnkronos)