CELENTANO: EMILIANI, HA FRENATO LE DONAZIONI? NON CI CREDO
CELENTANO: EMILIANI, HA FRENATO LE DONAZIONI? NON CI CREDO
SHOW HA AVUTO EFFETTO OPPOSTO CON TANTE DICHIARAZIONI A FAVORE

Roma, 30 apr. (Adnkronos) - ''Davvero l'opinione di un uomo di spettacolo, espressa in modo problematico, puo' frenare le donazioni di organi? Mi sembra francamente assai poco credibile. Anche perche' ha dato la stura ad una tale fiumana di dichiarazioni a favore di quella legge provocare semmai il contrario''. Ne e' convinto il consigliere d'amministrazione della Rai Vittorio Emiliani che pone un ''secondo interrogativo'': ''Siamo in democrazia, in modo laico e critico intendo, o siamo al pensiero unico e quindi dogmatico? Siamo in democrazia -sottolinea Emiliani- e quindi una emittente pubblica, che ha sempre sostenuto la donazione ed il trapianto di organi, deve rispettare la pluralista' delle opinioni''.

''Adriano Celentano -prosegue il consiglier- non e' un premio Nobel della medicina o della scienza, non e' un grande opinionista, non e' un celebrato 'maitre a penser'. Tanto chiasso, tanto assordante rumore non sono clamorosamente esagerati e, alla fine, politicamente devianti? A meno che qualcuno non si sia risentito per la parte dello 'show' riguardante gli Ogm, gli organismi geneticamente modificati. Ma, anche su questo punto -conclude Emiliani- la Rai ha il diritto/dovere di garantire la liberta' di espressione, come ha ben sottolineato il presidente Zaccaria. O no?''.

(Nex/Gs/Adnkronos)