DEVOLUTION: GASPARRI, PROBLEMA SUD E' CLIENTELISMO SINISTRA
DEVOLUTION: GASPARRI, PROBLEMA SUD E' CLIENTELISMO SINISTRA

Lamezia Terme, 30 apr. - (Adnkronos) - Il capolista di Alleanza Nazionale in Calabria nella quota proporzionale, Maurizio Gasparri, replica all'appello lanciato dal presidente della Provincia di Cosenza ad opporsi al referendum sulla devolution, affermando che ''e' il clientelismo di quella parte politica a cui Acri appartiene la causa dei drammi del sud. Non certo la devolution. E' evidente -sostiene Gasparri- che Acri parla senza conoscere il testo del quesito referendario. Se cosi' non fosse, il presidente della provincia cosentina saprebbe che il testo in questione fa un esplicito riferimento all'unita' nazionale, che la coalizione della Casa delle Liberta' ritiene un valore insopprimibile''.

Gasparri contesta anche l'eliminazione di un meccanismo di ridistribuzione delle risorse che Acri imputa alla Cdl. ''L'obiettivo del centrodestra, Lega compresa -ribatte il candidato di An- e' quello di creare un'Italia piu' moderna che si faccia carico della sperequazione nei confronti del sud, garantendo gli stanziamenti economici essenziali per lo sviluppo e le infrastrutture. I problemi del sud e della Calabria -conclude Gasparri- stanno nella gestione clientelare della sinistra e nei fallimenti dei governi appoggiati dal partito cui appartiene Acri''.

(Prs/Zn/Adnkronos)