ELEZIONI: RAUTI, GOVERNO BERLUSCONI? VEDREMO DOPO IL VOTO (2)
ELEZIONI: RAUTI, GOVERNO BERLUSCONI? VEDREMO DOPO IL VOTO (2)
RIFIUTO L'ETICHETTA DI PARTITO DI ESTREMA DESTRA

Roma, 30 apr. (Adnkronos) - Rauti nega che ''ci siano stati accordi sottobanco'' anche nel Lazio dove la Fiamma tricolore sara' presente in soli tre collegi su 24: ''non ci sono intese sottobanco. Abbiamo presentato pochi candidati, perche' la faccenda del simbolo, una vera pugnalata alle spalle, ci ha costretto a ristampare gran parte del materiale elettorale. Il fatto e' che non siamo riusciti a raccogliere tutte le firme necessarie''. Il segretario nazionale della Fiamma rifiuta l'etichetta di partito di estrema destra.

''Io non ho mai condiviso -ha detto Rauti- la definizione di partito di estrema destra. Abbiamo sempre contestato il termine destra, perche' per noi e la nostra cultura politica significa senso dello Stato e della Nazione ma nella accezione comune viene indicato invece come una collocazione conservatrice. Una posizione che noi rifiutiamo. Avremmo potuto chiamarci 'Rifondazione fascista o missina' invece abbiamo preferito rifarci direttamente alla nostra radice ben sintetizzata nella Fiamma. Nessuna forza politica deve infatti rinunciare alle proprie radici e ai valori fondanti''.

Dalla Sicilia il 'caso Rauti' e' approdato nella capitale provocando i duri attacchi del centrosinistra e suscitando piu' che perplessita' nel Polo, a cominciare dai settori centristi del Biancofiore. Rauti dice ''di non sentirsi a disagio perche' la Fiamma occupa una posizione scomoda e si sente come una forza politica fuori dal coro: questo lo dimostra proprio la convergenza di accuse e manovre nei confronti del nostro movimento. Se noi non fossimo importanti -si chiede- perche' saremmo al centro di tante polemiche? Perche' alla trasmissione Porta a Porta, dove non sono stato invitato, veniamo citati decine di volte e lo stesso accade in altri contenitori politici? Evidentemente -conclude Rauti- tutti sentono che noi siamo una presenza che parte da una precisa posizione elettorale ma puo' arrivare lontano in modo incisivo e determinante per tutti''.

(Vam/Zn/Adnkronos)