PRIMO MAGGIO: BOCCHINO, VIMINALE INTERVENGA SU MINACCE A BERLUSCONI
PRIMO MAGGIO: BOCCHINO, VIMINALE INTERVENGA SU MINACCE A BERLUSCONI
CENTRI SOCIALI GLI HANNO 'VIETATO' DI VENIRE DOMANI A NAPOLI...

Roma, 30 apr. (Adnkronos)- ''Gli autonomi intimano a Berlusconi di non mettere piede a Napoli? Intervengano il ministro dell'Interno e il prefetto convochi subito il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza''. E' la richiesta avanzata dal commissario della federazione napoletana di An, Italo Bocchino, alla vigilia della visita del leader del centrodestra nel capoluogo campano.

''Siamo in presenza -dice Bocchino- di un vero e proprio 'atto di guerra', annunciato dai centri sociali in una comunicato in cui fanno 'divieto' a Silvio Berlusconi di 'permanere sul territorio di Napoli'. ''Gli autonomi parlano da padroni di Napoli. E non v'e' dubbio che, se questo gli e' consentito, e' perche' la sinistra, la quale da anni spalleggia e tollera le scorrerie violente dei centri sociali, ha ceduto loro le chiavi della citta'''.

''La Casa delle Liberta' -aggiunge l'esponente di An- pretende il rispetto delle regole democratiche nella citta' di Napoli. Piu' volte, negli ultimi giorni di questa infuocata campagna elettorale, ci siamo visti limitare la liberta' di espressione, oltre che la possibilita' di manifestare le nostre idee politiche e i nostri programmi. Siamo stati sottoposti a intimidazioni continue e di ogni genere. Ma ora basta''.

(Pol-Rao/Gs/Adnkronos)