TELECINCO: EL MUNDO, BERLUSCONI STORNO' MILIARDI DA TELEVISIONE
TELECINCO: EL MUNDO, BERLUSCONI STORNO' MILIARDI DA TELEVISIONE
LUNGA INCHIESTA DEL QUOTIDIANO SPAGNOLO

Roma, 30 apr. (Adnkronos) - ''Anni fa, quando ai suoi vertici sedevano altri responsabili, la rete televisiva Telecinco verso' milioni ad imprese situate in altri paesi e controllate da Silvio Berlusconi, che esercitava allora un forte potere all'interno di Telecinco'': sotto il titolo ''Silvio Berlusconi storno' somme miliardarie da Tele 5 verso imprese di sua proprieta''', il quotidiano spagnolo 'El Mundo' pubblica oggi una lunghissima inchiesta su questa vicenda, citando documenti a riprova delle accuse sempre negate dal leader della Casa delle Liberta' nei suoi colloqui con il giudice Garzon.

Uno dei contratti sottoscritti dalla rete tv -scrive El Mundo- e attraverso il quale essa si impegnava ad acquistare presso un'impresa di proprieta' di Berlusconi tutta la sua produzione cinematografica americana ed il 50 per cento del resto, causo' un crollo dei conti di Telecinco ed un aumento spettacolare di quelli del gruppo Berlusconi. ''I documenti di cui 'El Mundo e' in possesso -aggiunge il giornale- certificano che Tele 5 verso' milioni ad una rete di imprese radicate in paesi a regime fiscale speciale e controllate dal gruppo Fininvest, di Silvio Berlusconi, contrariamente a quanto questo ha dichiarato a piu' riprese nell'Audiencia Nacional''.

Questa rete di imprese, scrive il giornale, citando un atto del giudice Garzon e' composta da ''una rete finanziaria internazionale, fiscalmente opaca, radicata in diversi paesi considerati legalmente paradisi fiscali tra cui figurano la Rinoba e Reteeuropa, con sede in Olanda, e Arner e Magyar, con sede in Ungheria. I documenti di cui 'El Mundo' e' in possesso confermano che le imprese menzionate appartengono al gruppo Berlusconi e che Tele5 compro' da esse diritti sportivi e cinematografici per un importo di almeno 21 miliardi di pesetas''.

(Nic/Gs/Adnkronos)