TERRORISMO: BIANCO, POLITICA COMUNE GOVERNI RIFORMISTI UE
TERRORISMO: BIANCO, POLITICA COMUNE GOVERNI RIFORMISTI UE
DOCUMENTO SICUREZZA FIRMATO DA MINISTRI ITALIA-FRANCIA-GERMANIA

Roma, 30 apr. (Adnkronos) - ''Sul terrorismo, non c'e' alcuna ragione di allarmismo. L'Italia e' in condizione di affrontare il problema con la massima serenita' e con grande professionalita' delle forze di polizia e degli apparati di sicurezza''. Lo ha ribadito il ministro dell'Interno Enzo Bianco, presentando a Palazzo Farnese il documento firmato anche dai suoi colleghi francese e tedesco, Daniel Vaillant e Otto Schily, per un 'Programma dei governi riformisti per la sicurezza dei cittadini d'Europa'. ''Ma e' assolutamente necessario -ha aggiunto Bianco- che ci sia il massimo di allerta, perche' ci sono potenzialita' di terrorismo che riguardano ciascuno dei nostri Paesi. E' necessario che cresca la collaborazione fra i governi, perche' il terrorismo non conosce confini''. A questo proposito, Bianco ha sottolineato che ''vi e' grande intesa: non solo con la Francia, con cui c'e' un clima completamente diverso rispetto a questo che si registrava alcuni anni fa, e con la Germania, ma anche con la Spagna e con la Gran Bretagna, il cui governo ha aderito al nostro documento''.

Il programma, che ha per titolo ''La sicurezza per la liberta''' prevede 10 azioni concordate, partendo dalla premessa che ''garantire la sicurezza e una priorita'. Non potrebbe esistere l'esercizio delle liberta' e dei diritti senza sicurezza. L'insicurezza -si legge ancora nel documento- e' un'ingiustizia sociale che colpisce duramente i piu' deboli''. Per questo, i ministro dell'Intero di Italia, Francia e Germania concordano nel ritenere la sicurezza dei cittadini ''l'elemento necessario da porre alla base della convivenza sociale di tutte le nazioni''. In particolare, l'azione comune si esercitera' sui temi della cooperazione di frontiera, della lotta contro l'immigrazione clandestina, la criminalita' economica e informatica, della prevenzione contro il terrorismo, della formazione di operatori delle forze di polizia, del rafforzamento della cooperazione secondo il trattato di Schenghen. (segue)

(Bon/Gs/Adnkronos)