TERRORISMO: COFFERATI, CERTI SOSPETTI LASCIANO SEGNI NEGATIVI
TERRORISMO: COFFERATI, CERTI SOSPETTI LASCIANO SEGNI NEGATIVI
UN ERRORE STRUMENTALIZZARE FATTI GRAVI

Palermo, 30 apr. (Adnkronos) - ''Chi usa parole improprie, oppure nel dibattito politico strumentalizza fatti gravi, commette un errore. Sono state dette cose sbagliate nei confronti delle organizzazioni sindacali, quando si e' parlato di terrorismo. Da parte del centrodestra sono stati usati strumentalmente argomenti poi corretti, che in ogni caso lasciano una traccia negativa''. E' quanto dice Sergio Cofferati, segretario generale della Cgil, a Palermo per ricordare l'assassinio del segretario del Pci Pio La Torre, avvenuto nell''82. Secondo Cofferati, ''il sospetto e' che in molti vogliano utilizzare una campagna elettorale che invece andrebbe liberata da questi sospetti. La democrazia e' un valore che va difeso''.

''Credo che si debba considerare la democrazia in qualunque parte del Paese -continua Cofferati- un bene comune. Occorrerebbe contrastare qualsiasi atto criminoso consumato o semplicemente annunciato. Che poi lo faccia la criminalita' organizzata o sia il frutto di un delirio terroristico, poco importa. Bisogna avere la volonta' di applicare, di rispettare i dettami della democrazia''. E per fare questo, Cofferati ritiene che ''bisogna aumentare il livello di partecipazione e mettere in campo una politica per lo sviluppo. In questo modo si puo' sconfiggere la criminalita' organizzata e il terrorismo''.

(Ter/Pe/Adnkronos)