MONTEDISON: COSA C'E' IN FENICE, SOCIETA' CEDUTA DA FIAT A EDF
MONTEDISON: COSA C'E' IN FENICE, SOCIETA' CEDUTA DA FIAT A EDF
IN CAMBIO DI AZIONI DA 1.200 MLD.

Roma, 2 lug. - (Adnkronos) - E' stata valutata circa 1200 mld, Fenice, la societa' per l'energia che la Fiat ha ceduto a Edf in cambio del 10% di Montedison e che confluira' in Italenergia. Una valutazione 'eccellente' e un 'colpo grosso' per la Fiat se e' vero, come affermano gli esperti, che il valore complessivo non supererebbe i 500 mld. Nata nel 1989 come 'progetto finalizzato alla razionalizzazione ed ottimizzazione dello smaltimento dei rifiuti, la gestione degli impianti ecologici, della produzione di energia e della consulenza ambientale negli stabilimenti del gruppo Fiat, Fenice, nel '92 si trasforma in societa' e offre al mercato i servizi prima riservati al gruppo. Oggi Fenice si sviluppa in tre precise aree: ecologia e servizi consulenza, interventi specialistici ambientali, ed energia.

Sul fronte energia, Fenice possiede e gestisce direttamente gli impianti di autoproduzione di Mirafiori, Arese e San Germano (Frosinone). Si tratta di impianti non recenti e a basso rendimento la cui capacita' produttiva ammonta a circa 200 MW e il valore, secondo gli esperti, non superebbe i 100 mld. A Fenice fanno capo anche 16 siti, i cosiddetti brown field, posseduti dalla Fiat in tutta Italia, da Vercelli a Brindisi a Roma a Pescara per un valore complessivo di mercato che si aggirerebbe dagli 80 ai 100 mld.

A Fenice e' poi affidata la gestione di due societa': Sogetel e Serene. A Sogetel, joint venture paritetica Fiat-Sondel, fanno capo gli impianti di Pomigliano d'Arco la cui capacita' e pari a 100 megawatt. Serene spa, joint venture tra Fiat (33%), Sondel (30%), British gas (32%) e San PaoloImi (5%) possiede gli impianti di Cassino, Melfi, Termoli, Sulmona e Rivalta hanno una capacita' pari a circa 400 megawatt. Complessivamente il valore di mercato delle quote Fiat nelle due societa' si aggirebbe sui 250 mld di lire.

(Sec/Rs/Adnkronos)