PALERMO: ELEZIONI, IL CENTROSINISTRA SI DIVIDE
PALERMO: ELEZIONI, IL CENTROSINISTRA SI DIVIDE
GLI UOMINI DI D'ANTONI CORRONO DA SOLI

Palermo, 11 set. (Adnkronos) - A Palermo e' spaccatura nel centrosinistra in vista delle prossime elezioni amministrative che si terranno a novembre per eleggere il nuovo sindaco del capoluogo siciliano. Democrazia europea, il partito di Sergio D'Antoni, ha deciso di correre da sola, mentre Primavera siciliana lancia ufficialmente la candidatura dell'ex vicesindaco, Emilio Arcuri. Le decisioni sono emerse dopo gli incontri avvenuti fino a ieri ai vertici dell'Ulivo a Palermo per decidere il nome del candidato che dovra' vedersela con il candidato di centrodestra.

Democrazia europea ha rotto le 'trattative', dopo il no di Rifondazione comunista alla candidatura di Sergio D'Antoni. Lo stesso ex leader della Cisl, oggi stesso, secondo indiscrezioni, dovrebbe avviare dei contatti con i moderati della Casa delle Liberta'. Primavera siciliana, 'sponsorizzata' da Rita Borsellino, sorella del magistrato ucciso dalla mafia, punta, invece su Arcuri, staccandosi dalle decisioni del centrosinistra. L'ex vicesindaco rappresenta - a loro dire - ''la continuita' con la precedente amministrazione''.

(Ter/Pe/Adnkronos)