USA: L'AMERICANISTA PIVANO, NON SERVE PIANGERE...
USA: L'AMERICANISTA PIVANO, NON SERVE PIANGERE...
''CHI VUOLE LA GUERRA DOVREBBE SMETTERLA UNA BUONA VOLTA''

Roma, 11 set. - (Adnkronos) - ''Di fronte a questa catastrofe, a questo atto di guerra non serve piangere... Quelli che vogliono le guerre, quelli che alimentano il commercio delle armi dovrebbero guardare a questa immane tragedia, imparare la lezione e smetterla una buona volta''. E' furibonda la scrittrice e saggista Ferdinanda Pivano, 84 anni, americanista di fama internazionale, amica di Ernest Hemingway, Jack Kerouac, Allen Ginsberg, Philip Roth e di tutti gli altri grandi protagonisti della letteratura statunitense della seconda meta' del XX secolo. Bandiera del pacifismo, Pivano prova ''orrore e rabbia'' per gli attentati negli Usa.

''Sono inorridita per quello che e' accaduto'', afferma la studiosa che ha fatto conoscere per prima i testi della letteratura americana contemporanea in Italia, a partire dalla sua memorabile traduzione dell'''Antologia di Spoon River''. ''Dire che provo rabbia e' poco. Mi fanno schifo le guerre - ha dichiarato a caldo Fernanda Pivano all'Adnkronos - mi fanno schifo i commercianti di armi, mi fa schifo chi ricorre alla violenza, chi semina morte, dolore, panico tra gli innocenti''. Il primo pensiero della Pivano e' andato ''ai tanti amici americani'' che stavano per partire da New York per venirla a trovare a Milano. ''Sono tutti scioccati, sono tutti bloccati, impossibilitati a partire''. ''Mi sento profondamente impotente - ha concluso la Pivano - di fronte a questo male e non mi resta altro che sfogare la mia rabbia. Non serve piangere. Ho acceso l'incenso al mio Budda, non potevo fare nient'altro''.

(Pam/Rs/Adnkronos)