AFGHANISTAN: IMMINENTE LA RESA DI KUNDUZ
AFGHANISTAN: IMMINENTE LA RESA DI KUNDUZ

Islamabad, 22 nov. (Adnkronos) - Imminente la resa di Kunduz, ultimo avamposto dei Taleban nel Nord dell'Afghanistan. Una ''sorta di accordo'' sarebbe stato raggiunto, secondo quanto riporta il corrispondente della BBC da Mazar-e-Sharif, la citta' in cui si svolgono i negoziati fra le forze degli 'studenti del Corano', rappresentati dal mullah Mohammad Fazil, il leader talebano di Kunduz, e il generale Abdur Rasheed Dostum, il comandante della fazione uzbeka dell'Alleanza del Nord, l'uomo forte della regione al confine con l'Uzbekistan.

Non e' tuttavia ancora chiara la sorte delle diverse migliaia di combattenti stranieri -pachistani, arabi, ceceni e uzbeki, fra cui vi sarebbero anche un migliaio di uomini di al-Qaeda- asserragliati nella citta' insieme ai Taleban. E sono proprio gli ''stranieri'', e la richiesta, sostenuta dal governo di Islamabad, per l'apertura di un corridoi che consenta loro la fuga in Pakistan, il nodo dei colloqui di Mazar-e-Sharif. (Segue)

(Tel/Gs/Adnkronos)