AFGHANISTAN: VERDI CON PRODUTTORI RISO SU USO SCORTE
AFGHANISTAN: VERDI CON PRODUTTORI RISO SU USO SCORTE

Milano, 22 nov.(Adnkronos)- ''Nel giorno della solidarieta' e dell'impegno contro la poverta' ed il disagio alimentare e' possibile un gesto concreto del Governo per consentire che un'enorme quantita' di riso di ottima qualita', proveniente dalle eccedenze ritirate dal mercato, venga destinata ai programmi di aiuto promessi da organizzazioni non governative in Italia e nel mondo''. Loredana De Petris, senatrice del gruppo dei Verdi e capogruppo in Commissione Agricoltura, chiede oggi, con una interrogazione rivolta al Governo, in linea con l'appello lanciato oggi dai produttori di riso, un intervento immediato sul problema delle eccedenze agricole stoccate nei magazzini dell'Ente Risi, ente dipendente dal ministero delle Politiche Agricole.

''Quasi 39mila tonnellate di riso di ottima qualita' e perfettamente conservato, ritirato dal mercato al prezzo di 300 euro a tonnellate -prosegue De Petris- sono in svendita all'asta riservata alle imprese mangimistiche per essere destinate all'alimentazione animale, un enorme patrimonio alimentare che rischia di essere sprecato a fronte delle tante emergenze segnalate dalle organizzazioni del volontariato e della cooperazione allo sviluppo''.

''Con una lettera dell'11 gennaio scorso il presidente della Commissione europea Romano Prodi aveva gia' comunicato la disponibilita' ad affrontare diversamente il problema delle eccedenze di riso per consentirne l'utilizzo, in ottemperanza ai regolamenti comunitari vigenti, in programmi rivolti alla sicurezza alimentare. A fronte di una manifestazione di interesse delle istituzioni europee -conclude De Petris- e' lecito richiedere un intervento concreto del Governo per affrontare il problema della distruzione delle scorte alimentari, sempre piu' intollerabili in un pianeta dove 800 mln di persone vivono in condizioni di grave denutrizione''.

(Red-Car/Lr-Rs/Adnkronos)