PALERMO: BERTINOTTI, E' LA DEVASTAZIONE DELLA POLITICA
PALERMO: BERTINOTTI, E' LA DEVASTAZIONE DELLA POLITICA
'CAMPAGNA ELETTORALE IRRISPETTOSA DELLA LEGALITA''

Palermo, 22 nov. (Adnkronos) - ''Stiamo assistendo alla devastazione della politica''. E' quanto dice il leader di Rifondazione comunista, Fausto Bertinotti, a Palermo per partecipare a un mini-tour elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative di domenica. ''Sono arrivato a Palermo -dice- e da cittadino e da viandante sono rimasto scioccato per tutti i muri che ho visto coperti dai manifesti elettorali. Una campagna elettorale cosi' irrispettosa della legalita', annuncia una illegalita' di governo qualora si affermasse il centrodestra''.

Per Bertinotti ''e' grave il fatto che tutto cio' venga consentito''. E aggiunge: ''stiamo tornando a una democrazia di 'censo'. Non c'e' uguaglianza di mezzi, quindi non c'e' competizione elettorale. C'e', piuttosto, una competizione 'proprietaria', dentro la quale Rifondazione comunista deve fare uno sforzo gigantesco per fare sentire la sua voce. Un caso cosi' clamoroso dovrebbe essere denunciato''. Tornando a parlare dei manifesti elettorali visti per le strade di Palermo, Bertinotti dice ancora: ''la prima cosa che mi viene in mente, e' la crisi della democrazia ma a Palermo la battaglia va fatta per tentare di affermare l'esigenza di un governo progressista di una grande citta' del Sud, come Palermo, in questo Mediterraneo cosi' inquieto, colpito dai venti della guerra''. Palermo potrebbe essere un elemento importante, ma temo che questa devastazione della politica porti brutti segni''.

Bertinotti parla ancora della decisione dell'ex sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, di partecipare alla competizione elettorale ''da semplice elettore''. ''Questa e' la manifestazione -dice Bertinotti- di questa stessa crisi, ma continuare a parlarne significa alimentarla ancora''.

(Ter/Pe/Adnkronos)