RAI: FAZIO 'INGRATO', IL 'NO' DI LEONE A FRECCERO
RAI: FAZIO 'INGRATO', IL 'NO' DI LEONE A FRECCERO
CDA CHIEDE CHIARIMENTO E LUI CONFERMA PERPLESSITA'

Roma, 22 nov. - (Adnkronos) - E' troppo presto per il rientro in Rai dell''ingrato' Fazio. A quanto si apprende Giancarlo Leone, capo della prima divisione della Rai, avrebbe confermato ieri il suo parere negativo sul rientro a breve termine del conduttore a Viale Mazzini. Richiesto oggi di un chiarimento da parte del Cda, dopo la pubblicazione di alcune sue dichiarazioni, il dirigente avrebbe confermato il suo 'no', ribadendo le perplessita' circa un rientro immediato di Fazio e chiarendo pero' che queste perplessita' non sono un segno di interferenza verso i poteri dei vertici aziendali.

Le resistenze di Leone si dovrebbero soprattutto alle affermazioni fatte da Fazio all'epoca del suo 'trasloco' su La7 e ritenute ingenerose. A quanto si e' appreso, infatti, Leone, ha espresso ieri al direttore di Raidue il suo parere negativo dovuto non a motivi pregiudiziali ma al poco tempo trascorso da quando Fazio pronuncio' frasi 'ingenerose' verso la tv pubblica. Al centro del 'risentimento' ci sarebbero le dichiarazioni di Fazio su Rai e La7 (''lascio la Rai perche' l'unica isola di autonomia e' La7'') e sulla vera origine della chiusura del suo rapporto con la Rai.

Insomma, a Leone, non sembra opportuno riavere Fazio, che pure considera una risorsa importante per la Rai, in squadra cosi' presto. Leone avrebbe detto a Carlo Freccero e ai vertici che per Fazio va preparato un progetto per il rientro che ha ovviamente tempi medio-lunghi su cui si puo' lavorare.

(Ken/Pn/Adnkronos)